Archivio tag: compro oro

Come scegliere un buon compro oro

Che si tratti della prima volta che ci si appresta a vendere oro usato o che si conosca già in qualche modo la prassi utilizzata dai compro oro per espletare questa pratica, molto spesso alcuni di questi centri non sono esattamente ciò che ci aspetteremmo in termini di affidabilità e trasparenza ed il rischio maggiore è quello di vendere il proprio oro ad una quotazione di mercato non in linea con quella reale, perdendo praticamente del denaro che si potrebbe invece scegliere di investire altrove.

Essendo la vendita dell’oro usato una pratica estremamente diffusa per monetizzare nell’immediato, magari per sfruttare la cifra racimolata per diversificare i propri investimenti, è opportuno conoscere alcuni accorgimenti dai quali sarà semplice capire se quello che abbiamo di fronte è un compro oro serio o meno.

La quotazione in diretta

Applicare all’oro usato che si intende vendere un valore pienamente in linea con la quotazione in tempo reale di questo metallo prezioso in borsa significa dare al cliente la cifra giusta per la sua vendita senza sminuire o sopravvalutare il prezzo di mercato. Altro punto molto interessante parlando di quotazione riguarda, inoltre, la trattenuta che ciascun compro oro applica poi alla quotazione stessa. E’ importante conoscere questi aspetti poiché una trattenuta troppo alta pregiudicherebbe sensibilmente il guadagno del cliente. Un compro oro serio ed affidabile non ha problemi a specificare anche quale sia la sua trattenuta, a patto che questa non risulti una vera e propria perdita per il cliente finale.

Attenzione al metodo

Una volta entrati in un centro che acquista oro usato, uno dei primi step da affrontare è ovviamente quello del peso dei preziosi. Il consiglio è quello di diffidare dalle strutture che usano le bilance con i pesi che restituiscono dei valori di difficile comprensione per il cliente e non sempre precisi. Molto meglio affidarsi a centri come il compro oro Orolive che sfruttano bilance elettriche in grado di essere precise al centesimo di grammo e, di conseguenza, di non sbagliare nel calcolo del peso prima e della quotazione poi.

Attenzione ai gioielli importanti

In alcuni casi, quando si decide di vendere dell’oro usato, ci si potrebbe voler disfare non di un semplice oggetto d’oro ma di un prezioso di un brand famoso. In questi casi, rivenderlo comunemente alla stragrande maggioranza dei compro oro presenti sul territorio significherebbe racimolare ciò che l’oggetto vale solo in base al suo peso ed alla quotazione in borsa prevista. In queste situazioni è quindi fondamentale scegliere con maggior cura il miglior compro oro a cui affidarsi prediligendo quelli che applicano tariffe particolarmente vantaggiose alla gioielleria firmata.

Nuove regole per i Compro oro

I negozi compro oro sono arrivati in Italia silenziosamente, dapprima posizionandosi nelle grandi metropoli e successivamente diffondendosi in maniera capillare in tutta la Nazione.

Inizialmente si trattava di un servizio qualsiasi e infatti molti utenti erano convinti del fatto che dopo un boom iniziale il successo di questi negozi non potesse avere grande seguito.

Hanno saputo trapiantarsi bene nelle nostre città grazie alla crisi economica, crisi che ha portato molte famiglie a decidere di vendere il proprio oro nella speranza di riuscire a recuperare un po´ di soldi extra.

Il successo di questi centri Compro Oro, non è dovuto soltanto alla crisi, ma anche al fatto che molti italiani decidono di privarsi volontariamente del superfluo dalle proprie cose, da vecchi ricordi a regali.

 

Fin qui tutto bene, purtroppo però anche in questo settore l’attività non del tutto lecita di alcuni operatori ha avuto ampio spazio.

Il risvolto negativo che però esiste, è legato alla regolamentazione, che è praticamente nulla in materia.

Fino a qualche mese fa, bastava che il negoziante registrasse tramite un documento il venditore e fotografasse i vecchi gioielli consegnati per poter stare in regola.

Tutto sommato una pratica facilmente aggirabile affidandosi a persone solitamente straniere con pochi scrupoli che con un piccolo contributo, non si facevano problemi a fare da “prestanome”, o addirittura facendo ricorso a persone del tutto ignare dell’accaduto.

Il 22 ottobre ha avuto luogo infatti la decima Commissione Industria Commercio Turismo del Senato che ha visto tra i vari ordini del giorno anche le leggi per i compro Oro.

Sono due le nuove proposte legislative prese in considerazione: una regolamentazione più chiara e trasparente ed un´adeguata denominazione degli operatori compro oro in modo che possano essere scissi da quelli che sono gli altri operatori orafi che si occupano di tutt´altre attività.

Si chiede infine che anche le responsabilità di questi operatori, i loro diritti e i loro doveri possano finalmente essere messi nero su bianco.

 

Per quanto riguarda le quotazioni oro attualmente sono le seguenti:

– oro 24 kt : 37,25€/gr

– oro 18 kt : 23,25€/gr

– oro 14 kt : 18€/gr