Archivio dell'autore: admin

Un modo nuovo di investire il denaro

Ci sono diversi modi per investire del denaro o utilizzare immobili vuoti: uno di questi può essere l’apertura di una lavanderia Self-service. Questa attività consente numerosi benefici se avviata in maniera ottimale infatti si può dimostrare un investimento più che valido.

Si tratta di una lavanderia a gettoni che permette a ogni persona di utilizzare autonomamente il servizio. Per avviare questa attività i costi non sono eccessivi e il tempo impiegato irrisorio mentre i rendimenti sono convenienti.

Aprire una lavanderia self service come investimento

Possono essere diverse le ragioni che spingono ad aprire una lavanderia self-service, ad esempio questa attività può dimostrarsi un interessante investimento. A differenza delle altre, questa attività, abbatte una serie di problemi e costi dati dall’avvio della piccola impresa, del materiale, il personale, oltre che problemi legati alla concorrenza e alla selezione della clientela. Aprire una lavanderia self-service vuol dire soprattutto non avere a che fare con tutto ciò che normalmente può creare un problema.

Analizzando i diversi ostacoli possiamo vedere come i costi vivi siano rappresentati solo dall’investimento iniziale, il fitto, la manutenzione delle macchine e le utenze. Questa soluzione consente ai piccoli imprenditori delle vantaggiose clausole nei contratti per la parte della manutenzione.

Per la clientela sicuramente possiamo vedere come in Italia aumentino sempre più le persone che preferiscono rivolgersi a servizi di lavanderia automatica piuttosto che fare il bucato in casa. Questo mercato è sostanzialmente emergente nel nostro paese mentre in altri paesi è attivo da diversi anni e molto utilizzato.

Per quanto riguarda la concorrenza, sono davvero poche le lavanderie a gettone presenti sul territorio per cui questo problema non sussiste. Risulterà molto semplice trovare zone in cui non esistono queste attività.

Trattandosi di self-service non ci sono costi legati al personale. Per moltissimi aspetti quindi conviene aprire queste lavanderie. Per saperne di più e aprire una lavanderia chiavi a mano bisogna contattare www.dry-tech.it.

Aprire una lavanderia a gettoni come seconda attività

Si può scegliere di aprire una lavanderia a gettoni anche non come primo investimento. Per integrare magari lo stipendio della prima attività lavorativa, questo tipo di attività è estremamente utile. Si può ovviamente scegliere di investire il denaro in altri modi, ma avviando questa attività si riducono molto i rischi.

Investire in titoli di Stato è un modo ragionevole per impiegare il proprio denaro, ma oggi i rendimenti provenienti da questo investimento sono davvero minimi e c’è un forte rischio finanziario.

L’investimento in Borsa può essere interessante soprattutto se si vuole investire su titoli sicuri, ma i rischi ci sono sempre soprattutto per un piccolo risparmiatore.

Altro modo che spesso si utilizza per investire il denaro è impiegarlo nell’edilizia. I rendimenti del mattone sono sempre stati sicuri, ma ad oggi le richieste sono poche e i soldi impiegati per l’acquisto di un immobile sono così tanti da non garantire un’assoluta buona scelta.

Decidere di aprire una lavanderia automatica può essere invece la scelta più saggia da fare per mettere i soldi al sicuro e avere un rendimento molto interessante.

Lavanderia self service al posto di un immobile vuoto

Può capitare di avere un immobile sfitto, magari lasciato in eredità, e non sapere come fare per impiegarlo ottenendo del denaro. Aprire una lavanderia self-service può essere una buona scelta per utilizzare il locale vuoto. L’immobile sfitto e inutilizzato può garantire un guadagno assolutamente interessante.

Insomma basta scegliere il punto adatto in cui installare la lavanderia a gettone e avviare l’attività. Più grande sarà il locale e maggiore sarà il guadagno in quanto potranno essere impiantati più lavatrici ed essiccatoi.

 

Synapse Arbitrage System e Westernpips: opinioni e confronti

Se stai leggendo questo articolo dedicato all’arbitraggio nel settore del forex allora hai scelto il posto giusto per informarti. Negli ultimi anni si sente parlare tantissimo di sistemi di arbitraggio nel settore delle cryptovalute, ma poco in quello del forex.

Ciò è dovuto al fatto che le cryptovalute non sono state ancora regolamentate dagli organi statali preposti, pertanto trovare un sistema di arbitraggio nel settore del forex, regolamentato ormai da diversi decenni, non è per nulla semplice.

L’arbitraggio è una reale e concreta opportunità di guadagno?

La risposta è si. Si tratta di un guadagno matematico certo, un po come le SureBet nel Betting. Il concetto che sta alla base è davvero semplice, ma cambia tra il settore delle cryptovalute e del forex.

L’arbitraggio nel settore delle cryptomonete consiste nell’acquistare cryptomoneta, per esempio Bitcoin, presso l’exchange in cui viene scambiato ad un prezzo più basso, rivendedolo molto velocemente su un’altro exchange o altro scambio ad un prezzo più alto. La differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita è il nostro guadagno. Ovviamente, umanamente sarebbe difficile essere rapidi, pertanto i software risolvono tale limite. L’arbitraggio nel settore del forex invece consiste nel ricevere il segnale da un server bancario veloce, e ripartirlo immediatamente sul Broker in cui si deve ancora verificare il movimento.

Nel settore del forex, sapere anche solo pochi millisecondi prima il movimento di uno scambio o di uno strumento, vuol dire possedere una vera e propria macchina stampa soldi.Ma come ben sappiamo non è tutto oro ciò che luccica. In questo post parleremo esclusivamente dell’arbitraggio nel settore del forex. Cercavamo da anni un vero sistema di arbitraggio che funzionasse nel lungo periodo e che sopratutto ci permettesse di creare una rendita passiva duratura nel tempo.

Abbiamo cosi trovato 2 sistemi di arbitraggio molto interessanti dedicandovi un budget prestabilito per svelare finalmente questo arduo arcano. Questi 2 sistemi si arbitraggio sono quelli proposti da Synapse Arbitrage System e il software proposto da Westernpips.

Synapse Arbitrage System: truffa o reale opportunità?

Synapse Arbitrage System è un sistema di arbitraggio ad alta tecnologia e redditività, ideato da un Team di Esperti in matematica, economia e tecnologia. Ulteriori informazioni sono presenti nel bellissimo sito web www.SynapseArbitrage.com

Ciò che ci è piaciuto sin da subito è che dispongono di un supporto anche in lingua italiana, di un numero verde gratuito, assistenza su Telegram, Messanger e sulla chat del Broker. Insomma, si mostrano molto reperibili e disponibili. Hanno un conto certificato su myfxbook partito nel 2016, ancora operativo e sempre aggiornato con risultati incredibili. Davvero il miglior Myfxbook al mondo.

Per visionare il conto certificato da myfxbook clicca il seguente Link: https://www.myfxbook.com/members/Synapse/synapse-arbitrage- system/4537195

Per chi non lo sapesse, myfxbook nel settore del trading, è la fonte per conti trading certificati più autorevole al mondo, in quanto fornisce track record verificati. Se volete sapere se un Trader, un Expert Advisor, o una società di trading nel forex sia davvero efficiente o meno, vi basterà chiedere un conto myfxbook certificato. Se questi non saranno in grado di fornirvene uno, scappate. Al 99% trattasi di truffatori o totali inetti.

Grazie ad una importante partnership con il Broker, hanno modo di rendere possibile l’arbitraggio poiché ques’ultimo offre loro una piattaforma Metatrader 5 senza plug-in (una sorta di difesa che adottano tutti i broker per contrastare i sistemi di arbitraggio). Tale concessione, noi comuni mortali, purtroppo, non possiamo ottenerla. Un’altra cosa che abbiamo notato è che pur potendo registrare % di profitto senza limiti attraverso l’arbitraggio, hanno costantemente ottenuto una media del 4% di profitto al mese.

Abbiamo quindi chiesto informazioni in merito a ciò. Ci hanno subito spiegato che tutti i broker sono collegati ad un Liquidity Provider o ad un Pool Di Liquidity Provider (fornitori di liquidità). Il broker è l’intermediario tra noi e il Liquidity Provider, mentre quest’ultimo è l’intermediario tra il Broker e i Server Interbancari. Se il Liquidity Provider si accorge che un cliente proveniente da un determinato Broker effettua operazioni di arbitraggio, il Broker rischia di perdere il contratto e di non poter più operare. Per questo motivo, i Broker non vedono di buon occhio chi fa arbitraggio, pertanto hanno sviluppato sistemi di sicurezza che non permettano di attuarlo, denominati Plug-in, già integrate nelle Metatrader.

Synapse Arbitrage System ha pattuito con il broker attraverso accordi unilaterali, una media del 4% al mese di profitto affinché il Broker non riscontrasse problemi con il Liquidity Provider (fornitore di liquidità).

Trattandosi di una società regolarmente registrata in UK e che da anni si occupa di trading e arbitraggio, il Broker ha avviato una strettissima e consolidata partnership. L’arbitraggio non è possibile attuarlo presso Broker europei, pertanto un Broker internazionale trasparente ed etico è stata la migliore scelta per garantire una corretta fruizione del servizio.

Abbiamo cosi deciso di aprire un account sul Broker Empire Trading (empiretrading.net) ed in pochi secondi eravamo già pronti e verificati.

La rapidità e la tecnologia di questo broker ci ha sorpresi in modo positivo.

Una volta dentro, abbiamo effettuato il primo deposito di 1000€. Il deposito è possibile effettuarlo con Bonifico SEPA, con molte cryptovalute o con carta prepagata VISA/Mastercard. Essendo amanti delle crypto e della rapidità, abbiamo depositato con Ethereum. In pochi minuti i fondi sono arrivati, scelto la Strategia Synapse Arbitrage System e avviato il tutto.

Gionalmente abbiamo sempre ricevuto via email come tutti i Broker, il report dettagliato e certificato con tutte le operazioni effettuate sul nostro conto trading. Accedendo alla nostra Dashboard, potevamo visionare tutte le informazioni necessarie sul nostro trading account. E’ possibile visionare il balance, i profitti, effettuare depositi, prelievi e vedere la propria rete di iscritti con le relative commissioni accreditate giornalmente. Profitti costanti e rischio praticamente nullo. Massima trasparenza. Supporto sempre presente e disponibile. Ad oggi è 1 anno e mezzo che utilizziamo questo sistema di arbitraggio. Pagamenti rapidi, sempre puntuali. Nessun vincolo, puoi prelevare anche l’intero capitale quando vuoi senza restrizioni. A breve avremo anche la possibilità di fare rete retribuita su 3 livelli. Un servizio eccezionale ed un’esperienza davvero positiva.

Il servizio di Synapse Arbitrage System si è mostrato efficiente, trasparente, altamente professionale e ben organizzato, ma lasciamo a voi il libero arbitrio di valutare se usufruirne o meno. Synapse Arbitrage System possiamo confermare che non si tratta di una truffa, ma di un servizio nato per ottenere profitti costanti e duraturi attraverso le inefficienze presenti sul mercato del forex.

Westernpips vs Synapse Arbitrage System: scam o reale opportunità?
Westernpips è un software di arbitraggio presente dal 2016, ma gli sviluppatori del software affermano che è in funzione dal 2009 e che sia l’unico robot sul mercato in grado di ottenere il massimo profitto in pochissimo tempo.
Abbiamo quindi deciso di acquistare il loro software alla modica cifra di 1000$, pagamento avvenuto attraverso Skrill. Non accettavano Paypal, cosa che ci ha inizialmente insospettito, infatti successivamente capiremo perché.
Prima dell’acquisto li abbiamo contattati su Whatsapp, sono Russi ma scrivono in Inglese. Rispondevano abbastanza velocemente.
A seguito dell’acquisto, ci hanno inviato un PDF con un “Termini e Condizioni” da firmare e inviare. Fatto ciò, abbiamo depositato sul Broker Tickmill, il quale dice di accettare l’arbitraggio come trading system, abbiamo aperto una VPS (Virtual Private Server) e installatovi la MetaTrader 4 del Broker Tickmill.
Il supporto di Westernpips ha provveduto ad installare il Software accedendo da remoto alla nostra VPS.
Ovviamente, prima di andare in Real, lo testiamo su un conto DEMO.
Non funzionava. Chiediamo più volte al supporto di effettuare delle modifiche affinché funzionasse, ma dicevano sempre che dovevamo provvedere in autonomia a settarlo al fine di trovare i giusti settaggi.
Ci siamo sentiti totalmente abbandonati. Cosi abbiamo consultato il loro manuale per nulla chiaro, e dopo 1 mese, stando 16 ore al giorno davanti al PC passate a fare test su test, cosa che solo degli esperti possono fare, siamo riusciti a configurarlo. Premettiamo che il supporto, a seguito del pagamento e dell’installazione, è sparito, non erano più cosi presenti come prima di ricevere il denaro.
Sul conto Demo, lo settiamo sull’indice DAX. Funzionava. Riusciamo a fare finalmente il 3200% in pochi minuti.
Fantastico, eravamo ricchi. Avevamo scoperto una macchina stampa soldi. Decidiamo cosi di andare in Real con le stesse impostazioni e di farlo operare. Depositiamo 1000€. Se avessimo ottenuto le stesse prestazioni in pochi minuti avremmo generato bel 32.000€.
Il software non funzionava. O meglio, il software funzionava perfettamente, ma solo in demo, in Real non poteva operare.
Vi era troppa latenza, l’esecuzione delle operazioni non era immediata. L’arbitraggio in questo modo non era profittevole, ma ci faceva pian piano perdere tutti i soldi. Ci crolla il mondo addosso.
Ci arriva una mail da parte di Tickmill, la quale si accorge che stavamo facendo arbitraggio, e ci ordina di sospendere subito l’attività di trading pena la chiusura dell’account e il Ban a vita.
Ma come caro Broker Tickmill, dici di accettare l’arbitraggio e poi lo vieti? Scopriamo, dopo tante ricerche, che i Broker attivano un Plug-in sulle proprie MetaTrader, che non permette ai software di arbitraggio di poter generare profitti. Questa misura di difesa è attiva dal 2017.
Inoltre se anche dovessi trovare un Broker che ti permette di far funzionare il software, se registri tali profitti cosi elevati e in breve tempo, probabilmente ti bannano, ti restituiscono solo il deposito con successiva chiusura account.
Abbiamo testato oltre 8 Broker regolamentati ESMA, ASIC, FCA, CySEC, ma il problema era sempre lo stesso.
Per questo motivo, Westernpips ha conti myfxbook certificati risalenti come ultima data al 2017. Nel 2018, 2019 e 2020 non vi è traccia di un solo conto myfxbook certificato.
Contattiamo il supporto di Westernpips informandoli di ciò che avevamo scoperto, visualizzano, non ci rispondo e ci bloccano su Whatsapp. Insomma, ci hanno truffato vendendoci qualcosa che non funziona. Il software in veritià funziona, ma bisognerebbe avere degli accordi speciali con i Broker. Cosa relativamente difficile da ottenere se non si è qualcuno di importante.
Dopo la spiacevolissima esperienza con il software di Westernpips, in cui abbiamo perso 1000 dollari, più 420 ore con oltre 1 mese di test su test, grazie ad un supporto totalmente assente per ovvi motivi (SCAM), Il nostro consiglio è quello di non acquistare il software di Westernpips.com in quanto truffa certa e da noi verificata al 100%.

5 notizie sui mercati finanziari che ti potrebbero interessare

Si sa, il mondo dei mercati finanziari è dominato dalle notizie economiche. A volte basta leggere tra le righe di una news per capire il cambio di tendenza di una valuta o di un’azione.

Per questo motivo oggi vi vogliamo elencare quelle che secondo noi sono le 5 notizie che potrebbero rivelarsi più interessanti per i vostri investimenti.

Prima però dobbiamo ringraziare Fxgm, che grazie alla sua pagina dedicata alle news, ci ha permesso di carpire tutte le notizie più importanti della settimana.

Per chi non lo sapesse, Fxgm è un broker cipriota con regolare licenza per operare in Italia, che ha fatto di un’interfaccia intuitiva, un sito pieno di risorse utili e un’app che vi permetterà di fare trading con il cellulare, i suoi punti di forza per tutti i trader.

Su internet trovate moltissime recensioni e opinioni su Fxgm, tutte positive. Se volete approfondire la conoscenza di Fxgm vi consigliamo i seguenti articoli:

Le risorse fondamentali di ogni trader – Scopriamole grazie a FXGM

Fxgm: una piattaforma semplice e intuitiva per iniziare a fare trading

Fxgm: 10 motivi per scegliere il broker cipriota per i propri investimenti

Ma ora, veniamo a noi. Ecco qui di seguito le 5 cinque notizie economiche che reputiamo più interessanti.

Mercati ai massimi: l’Europa segue Wall Street ma occhio alla Cina

Sia i mercati americani che quelli europei sono fortemente in rialzo. Bisogna tuttavia tenere sempre d’occhio la Cina.

A causa del Coronavirus infatti la situazione è più che mai incerta. Gli investitori tuttavia sono fiduciosi sulle politiche interne cinesi.

Renta 4: “la Banca Centrale potrebbe aumentare la liquidità abbassando il coefficiente di riserva, abbassando i tassi e/o annunciando aiuti fiscali ai settori e alle regioni più colpiti”.

Geely schizza del 6% grazie alle trattative in corso con Volvo Cars

Nella serata di lunedì è stato annunciato che Geely Automobile è in trattativa con Volvo Cars per una fusione e successiva quotazione in borsa.

Il risultato di questa fusione sarà quotato alla borsa di Hong Kong, ma potrebbe avere anche una quotazione secondaria a Stoccolma.

A seguito di queste dichiarazioni le azioni di Geely sono salite del 6,1%

Industria italiana crolla: calo peggiore dal 2012

Il 2018 si era chiuso con un seppur minimo dato positivo per l’industria italiana. Purtroppo, il 2019 è stato un anno terrificante, registrando un calo dell’1,3%. Un dato che non si vedeva dal 2014.

“La flessione è stata più marcata per i beni intermedi, meno forte per i beni strumentali”, spiega Istat.

Il coronavirus accelera la sua espansione: cosa attendersi

I casi di malattia sono in aumento. Il dato è incontestabile.

Link Securities sostiene che “…fino a quando il tasso di diffusione del virus non si dimostrerà sostanzialmente più lento, le decisioni di molti investitori continueranno ad essere condizionate da questo problema, portando a tensioni una tantum e ad una maggiore volatilità del mercato”.

Il Bitcoin sale sopra quota 9.797,9, in aumento del 0,12%

Questo weekend il Bitcoin è salito sopra il livello di $9.797,9.

La crescita porta la capitalizzazione di mercato del Bitcoin a $178,1B, rappresentando il 62,79% del totale delle cripto valute. Ai suoi massimi, la capitalizzazione di mercato del Bitcoin aveva raggiunto quota $241,2B.

Trading online: consigli utili per iniziare

Molte persone si rivolgono al trading online. Si tratta di un’opportunità piuttosto interessante che coinvolge molti utenti della rete. Alcuni si rivolgono agli investimenti online per fare semplicemente delle piccole operazioni, perché hanno il desiderio di arrotondare lo stipendio. Altri invece dedicano al mondo del trading su internet investimenti molto più alti. Quella del trading online è un’attività per la quale bisogna essere molto esperti, per non sottoporre i propri investimenti a rischi elevati. Ecco quindi che è molto importante cercare di fare attenzione e sapere alcune regole da rispettare per poter agire in tutta sicurezza.

Cos’è il trading online

Il trading online si può definire anche con il nome di negoziazione digitale. Alcune società finanziarie mettono a disposizione delle piattaforme sul web, offrendo un servizio. Questi spazi virtuali consentono agli utenti di visualizzare i titoli che riguardano i mercati della Borsa di tutto il mondo.

Le società di cui abbiamo parlato si configurano come dei broker, che lavorano come intermediari. Infatti il loro principale obiettivo consiste nell’offrire l’opportunità agli utenti di acquistare o vendere azioni. Il tutto operando a livello globale semplicemente con una connessione ad internet.

Come scegliere il broker per il trading online

Esistono tantissimi broker online che offrono un servizio di intermediazione. Ma, se vuoi fare trading, come scegliere quello più adeguato alle tue esigenze? La scelta del broker in effetti è molto importante e a volte può essere davvero determinante.

Per scegliere quello più adatto, devi essere consapevole della tua situazione finanziaria. Inoltre devi essere consapevole di quali servizi offre il broker. Esistono infatti tantissime e diverse tipologie di servizi di trading.

Alcuni per esempio ti offrono i vantaggi tipici di un conto corrente. Altri broker si orientano più sul mercato estero e altri ancora specializzati nei trading sui cambi.

Inoltre, nella scelta del tuo broker di riferimento, considera anche le eventuali commissioni che essi applicano. Da questo punto di vista alcuni applicano delle commissioni fisse. Altri broker, invece, possono applicare delle commissioni variabili.

Inoltre un altro elemento a cui devi fare attenzione è costituito dall’investimento minimo che ogni intermediario richiede, sempre tenendo conto del tuo capitale a disposizione.

Alcuni errori da evitare

Quando inizi a fare trading online, non passare direttamente agli investimenti veri di capitali. Esistono infatti tante possibilità di “allenarsi”, per iniziare a capirne di più su questo campo, per poi passare agli investimenti reali quando si è più preparati.

Infatti molti broker offrono la possibilità di demo, delle simulazioni di investimenti che non prevedono la messa in campo di capitali veri e propri in senso reale.

Ci sono poi degli errori a cui si deve stare attenti. Per esempio molti operatori si lasciano trascinare dalla loro emotività. Nel fare gli investimenti bisognerebbe sempre tenere sotto controllo le proprie emozioni, cercando di prendere sempre delle scelte razionali.

Alcuni sono tentati dall’aumentare sempre di più il volume delle transazioni. Spesso questa volontà è innescata dal voler cercare di rimediare ad una perdita, recuperando il denaro. Invece questo atteggiamento si può rivelare anche molto sbagliato.

La strategia più corretta sarebbe sempre quella di attenersi ad un piano che si è studiato e sviluppato con una certa razionalità, indipendentemente dai risultati ottenuti.

La regola generale che ogni trader dovrebbe tenere presente consiste nel concludere che sia meglio terminare una giornata in negativo, piuttosto di lasciarsi prendere dalla foga e di rischiare di arrivare a perdite molto più alte.

Le scelte nel campo del trading online devono essere sempre ponderate e le operazioni devono essere bene impostate, in modo da equilibrare i guadagni con le eventuali sconfitte. Soltanto in questo modo si può riuscire a riportare dei ricavi che facciano chiudere le operazioni in maniera positiva.